Scoperte galassie nane con carenze di materia oscura

Scoperte galassie nane con carenze di materia oscura

Gli astronomi cinesi esultano. Grazie alla loro ricerca, infatti, sono state scoperte un gruppo speciale di galassie nane (nella foto la galassia nana Donatiello 1 scoperta dall’astrofilo italiano GIuseppe Donatiello, sua l’imaggine che la ritrae) che consistono, principalmente, in barioni con raggi a decine di migliaia di anni luce, carenti di materia oscura. Gli Osservatori Astronomici Nazionali dell’Accademia Cinese delle Scienze, dell’Università di Pechino e dell’Università di Tsinghua, hanno pubblicato la loro ricerca nell’ultimo numero della rivista scientifica Nature Astronomy. Ma perché questa scoperta è così importante?

Leggi anche Giuseppe Donatiello, conduttore radiofonico, ha scoperto un sistema stellare: «Ecco la mia galassia»

E’ una delle prove che potrebbero far rivedere la teoria della formazione delle galassie nane nel contesto della cosmologia standard, e potrebbero fornire nuovi indizi sulla natura della materia oscura. La conferma arriva da uno dei ricercatori, protagonisti di questa scoperta. Guo Qi, questo il nome del ricercatore, ha è entrato nel dettaglio dello studio. Nella cosmologia standard, l’universo è dominato dalla materia oscura fredda e dall’energia oscura, mentre i barioni occupano solo il 4,6% dello spazio esterno. Le galassie si formano ed evolvono in sistemi dominati dalla materia oscura. Secondo alcuni studi, le galassie vicine alla nostra nell’universo, tuttavia, sono state ostacolate in passato a causa dell’estrema debolezza delle galassie nane.

L’universo potrebbe essere chiuso: lo studio italiano

Analizzando i dati dell’Osservatorio di Arecibo e dello Sloan Digital Sky Survey, il gruppo di ricerca ha rilevato che 19 aspiranti galassie nane sono dominate da masse barioniche. Secondo Guo, questo risultato è difficile da spiegare con il modello standard di formazione delle galassie, e quindi incoraggia gli scienziati a rivedere la natura della materia oscura. Guo sostiene che sono necessarie ulteriori osservazioni per comprendere la formazione di queste galassie nane con predominanza barionica.

Ultimo aggiornamento: 19:15 © RIPRODUZIONE RISERVATA

Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.