Biasin sui falli di mano: ”Ci vogliono lauree in statistica, dinamica del corpo e…”

Biasin sui falli di mano: ”Ci vogliono lauree in statistica, dinamica del corpo e…”

Il giornalista del quotidiano Libero Fabrizio Biasin si è soffermato moltissimo sulla gara di ieri di Coppa Italia e sui falli di mano.

“Per capire le nuove regole sul fallo di mano in area ci vogliono lauree in statistica, dinamica del corpo e almeno un bronzo nel corpo libero alle Olimpiadi. Chi ha studiato il regolamento non vuole bene né al calcio né agli arbitri”. Questo il commento a caldo fatto dal giornalista di Libero Fabrizio Biasin in merito a quanto accaduto in Milan-Juventus 1-1 di Coppa Italia di ieri sera. La chiarezza regolamentare in merito ai falli di mano sembra ormai non esserci. 

Tra addetti ai lavori e semplici tifosi, chi ci capisce qualcosa su questa regola, resa molto astrusa anche per colpa dell’interpretazione, e non solo è molto fortunato. Il giornalista del noto quotidiano ha inoltre rincarato la dose pubblicando anche un documento, sempre tramite i social network. Il commento è estremamente eloquente: “Come se fosse Antani”. In sostanza, una clamorosa supercazzola che fa tanto “Amici Miei”. Voi ci avete capito qualcosa? E’ tutto chiaro? Fate voi. 

Immagine

Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.