Amazon: quali sono i beni essenziali che possono essere acquistati e spediti subito? Ecco l’elenco

Amazon: quali sono i beni essenziali che possono essere acquistati e spediti subito? Ecco l’elenco

Amazon ha detto stop alle vendite di prodotti che non siano di prima necessità. Da qualche giorno infatti tutti coloro che accedono allo store online del colosso di Jeff Bezos incontreranno la comunicazione riferita proprio alla volontà da parte di Amazon di preservare non solo la salute dei propri dipendenti nei magazzini ma anche di permettere agli utenti più bisognosi di ricevere prodotti di prima necessità utili per il quotidiano. Ecco dunque che il colosso dell’e-commerce ha deciso di posticipare le spedizioni per alcuni prodotti di elettronica o anche per giocattoli, vestiti, prodotti sportivi e per il tempo libero e per quei prodotti non essenziali spediti da venditori di terze parti.

Ecco il messaggio che viene visualizzato sul sito di Amazon.it:

Stiamo dando la priorità ai prodotti più richiesti e alcuni articoli potrebbero essere temporaneamente non disponibili. Apprezziamo la tua comprensione in questo momento in cui diamo priorità ai prodotti di cui i clienti hanno più bisogno. Tutti gli ordini già confermati verranno consegnati regolarmente”.

Amazon: quali prodotti vengono spediti subito?

Amazon dunque decide di concentrarsi esclusivamente sui prodotti più essenziali ossia quelli di prima necessità in questo caso di emergenza sanitaria. Il resto dunque verrà spedito con tempi più lunghi anche se non vengono comunque eliminati del tutto i prodotti che potrebbero comunque servire agli utenti anche in caso di emergenza COVID-19. Ma quali effettivamente saranno dunque i prodotti che Amazon continuerà a spedire senza alcun ritardo?

ECCO la lista:

La motivazione da parte di Amazon è chiaramente legata al suo spirito di aiuto nei confronti della comunità in questo momento di forte problematica di emergenza CODIV-19. Ecco dunque il messaggio recapitato a tutti gli utenti:

“Così come i clienti utilizzano l’e-commerce come strumento utile ai loro sforzi di distanziamento sociale, anche noi abbiamo adottato misure specifiche di distanziamento all’interno dei nostri centri di distribuzione affinché i nostri dipendenti possano lavorare in sicurezza. La combinazione di questi due elementi ci richiede di concentrare la nostra capacità disponibile sui prodotti che hanno la massima priorità e, a partire da oggi, smetteremo temporaneamente di accettare ordini su alcuni prodotti non di prima necessità sia su Amazon.it che su Amazon.fr. Questa decisione consente ai nostri dipendenti dei centri di distribuzione di focalizzarsi sulla ricezione e spedizione dei prodotti di cui i clienti hanno più bisogno in questo momento. I clienti possono ancora ordinare molti di questi prodotti dai partner di vendita che effettuano direttamente le spedizioni. Comprendiamo che questo è un cambiamento per i nostri partner di vendita che utilizzano la Logistica di Amazon e apprezziamo la loro comprensione in questo momento in cui diamo priorità ai prodotti di cui i clienti hanno più bisogno.”

Amazon: e gli ordini già effettuati? Saranno consegnati?

Per quanto riguarda gli ordini che sono stati effettuati prima del blocco o della restrizione nessun problema per gli utenti. In questo caso infatti Amazon regolarmente consegnerà il prodotto nei tempi più o meno esatti (in base anche ai corrieri e alla loro gestione delle consegne). La rassicurazione è giunta direttamente da Amazon Italia che ha dunque confermato tutti gli ordini già realizzati dagli utenti che saranno regolarmente consegnati.

Di fatto almeno ad oggi molti prodotti risultano comunque venduti con una consegna stimata abbastanza breve. Sintomo che Amazon sta reggendo bene il peso degli ordini e delle consegne anche di prodotti non del tutto essenziali. Chiaramente questo non avviene in tutte le zone di Italia e il consiglio comunque è quello di ordinare effettivamente i prodotti necessari ed essenziali senza cercare di sovraccaricare il colosso che invece vuole dare strada libera agli ordini per l’emergenza COVID-19.

Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.