Coronavirus ultime notizie. Italia: oltre 74mila casi, 5.210 in più (+7,5%). Altri 683 morti. Lombardia: rallentano i contagi (+5,35%). Protezione civile: la curva si stabilizza

Coronavirus ultime notizie. Italia: oltre 74mila casi, 5.210 in più (+7,5%). Altri 683 morti. Lombardia: rallentano i contagi (+5,35%). Protezione civile: la curva si stabilizza

gli ultimi dati

Il Capo dipartimento ha accusato sintomi febbrili e, a scopo precauzionale, ha lasciato la sede del Dipartimento

Coronavirus, Borrelli: in un giorno 3612 nuovi contagi, 743 morti

4′ di lettura

Lasituazione in Italia nella giornata di mercoledì 25 marzo. I casi totali sono saliti a 74.386, 5.210 in più di martedì. L’incremento è del 7,5%, contro l’8,2% del giorno precedente. I morti sono saliti a 7.503, contro i 6.820 di martedì: 683 in più, pari a un incremento del 10%.

Leggi anche / Gli “attualmente contagiati” e i “nuovi positivi”, il rebus di ogni sera

In Lombardia 32.346 casi totali: +5,35%

In Lombardia mercoledì si contano 296 morti in più, che portano il totale a 4.474, oltre il 7% in più rispetto a martedì, quando però il numero di decessi era stato di 402 in una giornata. Il numero di casi totali è salito a 32.346, 1.643 in più rispetto alla giornata di martedì 24 marzo (pari a un incremento del 5,35%). A riportare i dati aggiornati è la Reuters, che cita una fonte vicina alle autorità. Intanto, secondo una ricerca, il coronavirus era presente in Lombardia sin dal 1° gennaio 2020. L’assessore al Welfare della Regione, Giulio Gallera, sottolinea che «la pressione sui pronto soccorso è in calo e questo dato, che è la voce della trincea, è costante». Tutti i dati mostrano, ha aggiunto, «un trend che è sceso rispetto alla settimana scorsa e ora sono costanti, stiamo su uno scalino più basso».

Consulta la mappa con i dati aggiornati

Borrelli ha la febbre

In attesa dell’aggiornamento dei dati che inquadrano la diffusione dell’epidemia in Italia il Capo del della Protezione civile, Angelo Borrelli, come ha chiarito un comunicato della stessa Protezione civile, ha accusato sintomi febbrili e, a scopo precauzionale, ha lasciato la sede del Dipartimento. Contrariamente a quanto comunicato in un primo momento, è stata comunque confermata la consueta conferenza stampa sull’emergenza Coronavirus delle ore 18. A fare il punto della situazione #coronavirus saranno i direttori Agostino Miozzo e Luigi D’Angelo.

Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.