Gli “attualmente contagiati” e i “nuovi positivi”, il rebus di ogni sera

Gli “attualmente contagiati” e i “nuovi positivi”, il rebus di ogni sera

Se per ipotesi domani si trovasse un farmaco capace di guarire velocemente i malati di coronavirus, il numero degli attualmente contagiati calerebbe molto nonostante la crescita di nuovi casi. Allo stesso modo, ed è soprattutto questo il paradosso, in un giorno in cui le vittime sono tante, la crescita degli attualmente positivi si riduce.

Come valutare la crescita dei contagi

In sintesi questo dato è certamente importante per dare una idea della pressione sul sistema sanitario, perché dice quante persone sono ricoverate e quante in isolamento domiciliare. Non per valutare la diffusione di nuovi contagi e dunque gli effetti delle misure in campo, che servono proprio a dilatare nel tempo e ridurre al minimo la diffusione del virus.

Il numero da guardare è la variazione giornaliera dei casi totali (la linea rossa nel grafico sotto). Un numero che la protezione civile comunica nella tabelle e sul sito, ma non durante la conferenza stampa. Lo trovate in alto alla nostra pagina su Lab24, sulla destra, e nei principali grafici.

IL TREND GIORNO PER GIORNO

Il significato del numero dei contagi

Fatta questa premessa, è evidente che i numeri del bollettino danno solo una idea del contagio, perché come detto dallo stesso Borrelli la diffusione è molto più ampia. In Lombardia in particolare, molte persone sono a casa con l’assistenza telefonica del medico di base senza aver fatto il tampone nonostante i sintomi siano potenzialmente da coronavirus.

Questo rende anche più difficile fare paragoni con regioni dove si fanno più tamponi. Sui tamponi, va precisato che la sincronizzazione non è esatta rispetto ai contagi: quando i dati sugli esami effettuati non arrivano in tempo dalle regioni vengono contabilizzati il giorno dopo. Anche per questa ragione il rapporto tra contagi e tamponi (indicatore molto utile, specie nel confronto tra regioni), va visto su più giorni.

Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.