Bozza dpcm: proroga lockdown fino al 3 maggio, aprono librerie. Colao capo task force ricostruzione

Bozza dpcm: proroga lockdown fino al 3 maggio, aprono librerie. Colao capo task force ricostruzione

EMERGENZA CORONAVIRUS

Attesa la conferenza stampa del capo del Governo a tre giorni dalla scadenza delle misure predisposte dall’ultimo Dpcm

Un mese di lockdown: come è cambiata la nostra vita

2′ di lettura

Arriva la proroga dal 14 aprile al 3 maggio del “lockdown” per ridurre il contagio da coronavirus. La bozza del dpcm in fase di elaborazione in queste ore confermerebbe tutte le misure che limitano gli spostamenti e le attività produttive. Ma ci sarebbero alcune novità: potrebbe ripartire il commercio di carta, cartone e articoli di cartoleria e potrebbero riaprire le librerie e i negozi di vestiti per bambini e neonati, ovviamente solo nel caso in cui potranno garantire tutte le regole di sicurezza. Le riaperture saranno chirurgiche, limitate all’ambito di pochissimi codici Ateco legati alle filiere essenziali.

Colao verso la presidenza della task force

E nascerà una task force formata da economisti, giuristi, scienziati e sociologi. Avrà un mandato chiaro: guidare la ricostruzione del Paese. Alla guida della task force ci sarebbe Vittorio Colao, ex amministratore delegato di Vodafone.

Regioni al Governo: serve gruppo lavoro su Fase 2

Dalle regioni intanto viene la richiesta di un gruppo di lavoro sulla Fase 2. «È opportuno prevedere una proroga sino al prossimo 3 maggio delle misure di contenimento dell’emergenza COVID-19 ma dobbiamo sfruttare questo periodo per verificare le modalità che ci potranno portare alla riapertura graduale. Per questo oggi abbiamo chiesto al Governo l’immediata attivazione di un gruppo di lavoro sulla ‘fase 2’». Così il

presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, dopo la riunione della Cabina di Regia Governo-Regioni-Enti locali per l’emergenza Covid-19.

Conte: «Mia posizione su Mes non cambia»

Nel primo pomeriggio il presidente del Consiglio ha commentato su twitter l’intesa raggiunta dall’Eurogruppo. «Io ho una sola parola – ha scritto -: la mia posizione e quella del Governo sul Mes non è mai cambiata e mai cambierà». Il leader della Lega Matteo Salvini ha invece chiesto le dimissioni per chi porta avanti il Meccanismo europeo di stabilità. «È stata una Caporetto», ha attaccato.

Brusaferro (Iss): decrescita contagi, non abbassare guardia

Di trend decrescenti e segnali positivi nel contenimento del coronavirus ha parlato anche il presidente dell’Istituto superiore di sanità Silvio Brusaferro. «La curva – ha spiegato nella consueta conferenza stampa – mostra una situazione di decrescita ma – ha aggiunto – questo segnale positivo non ci deve fare abbassare la guardia».

Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.