Bonus auto, via alle prenotazioni: come ottenere l’ecobonus fino a 10mila euro

Bonus auto, via alle prenotazioni: come ottenere l’ecobonus fino a 10mila euro

A partire da oggi 1 agosto dalle ore 10, e fino al 31 dicembre 2020 sarà possibile prenotare sul sito ecobonus.mise.gov.it l’incentivo per l’acquisto di veicoli a basse emissioni di categoria M1, con le novità introdotte nel decreto Rilancio. Per la misura sono messi a disposizione 50 milioni di euro, che si aggiungono ai fondi già stanziati per l’incentivo, pari a 100 milioni di euro per l’anno 2020 e 200 milioni per il 2021.

In particolare è stata ampliata la gamma di veicoli a basse emissioni M1 per le quali sarà possibile richiedere il contributo, che potrà arrivare fino a 8 mila euro per l’acquisto con rottamazione e fino a 5 mila euro per l’acquisto senza rottamazione. All’ecobonus si potranno aggiungere sconti fino a 2 mila euro che verranno concessi direttamente dai venditori.

Alle tipologie M1 già previste si aggiunge, infatti, la fascia di veicoli con emissioni di Co2 61/110 g/km appartenente alla classe ambientale euro 6 con prezzo di listino non superiore ai 40 mila euro.

Da oggi inoltre, oltre alle novità già entrate in vigore lo scorso 22 luglio per l’acquisto di veicoli di ciclomotori e motocicli con la rottamazione, si potranno prenotare online anche i contributi per l’acquisto di veicoli senza dover consegnare un veicolo per la rottamazione.

In questo caso il contributo applicato sarà del 30% del prezzo di acquisto fino a massimo 3.000 euro, mentre è del 40% del prezzo d`acquisto fino a massimo 4.000 euro con la rottamazione.

Bonus auto, su quali categorie vale

Sono agevolabili le seguenti categorie di veicoli:

  • automobili (categoria M1);
  • ciclomotori e motocicli (categoria L1e, L2e, L3e, L4e, L5e, L6e e L7e)..

Categoria M1

Categoria L

Contributo Ecobonus

Contributo Decreto Rilancio

nuovi di fabbrica

nuovi di fabbrica

nuovi di fabbrica

producono emissioni di CO2 non superiori a 60 g/km

   producono emissioni di CO2     non superiori a 110 g/km

elettrici o ibridi

immatricolati in Italia nel periodo dal 1° marzo 2019 al 31 dicembre 2021

immatricolati in Italia nel periodo dal 1° agosto 2020 al 31 dicembre 2020

Acquistati ed immatricolati in Italia nell’anno 2020

Il prezzo (da listino prezzi ufficiale della casa automobilistica produttrice) deve essere inferiore a 50.000 euro compresi optional, esclusi IVA e messa in strada*.

Il prezzo (da listino prezzi ufficiale della casa automobilistica produttrice) per le fasce di emissioni di CO2 tra 0-20 e 21 – 60 g/km deve essere inferiore a 50.000 euro e per la fascia 61 -110 g/km deve essere inferiore a 40.000 euro.


Il prezzo deve essere comprensivo di optional, esclusa IVA e messa in strada*.

* Le spese di messa su strada sono relative all’immatricolazione della vettura, l’IPT, le spese di trasporto ecc.

Si definiscono veicoli a basse emissioni i veicoli di categoria M1 con emissioni di CO2 non superiori a 110 g/km. Per la fascia 61-110 g/km i veicoli devono essere omologati in una classe non inferiore ad Euro 6 di ultima generazione.

Il tuo browser non può riprodurre il video.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.

Play

Replay

PlayReplayPausa

Disattiva audioDisattiva audioDisattiva audioAttiva audio

Indietro di 10 secondi

Avanti di 10 secondi


Spot

Attiva schermo interoDisattiva schermo intero

Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.

Attendi solo un istante...

Forse potrebbe interessarti...

La normativa non prevede una lista di modelli agevolabili. Occorre verificare presso i singoli rivenditori o presso le case costruttrici/importatrici se i veicoli presi in considerazione soddisfano i requisiti previsti dalla normativa.

Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.