Voli cancellati, ecco quali biglietti rimborserà Alitalia e come fare

Voli cancellati, ecco quali biglietti rimborserà Alitalia e come fare

Trasporto aereo

In seguito all’indagine Antitrust per le denunce dei consumatori la compagnia si è impegnata a rimborsare i biglietti per tutti i voli cancellati dal 3 giugno in poi, con una procedura automatica. Impegno anche di Volotea

di Gianni Dragoni

Coronavirus, Fase 3: in vacanza solo il 54% degli italiani

In seguito all’indagine Antitrust per le denunce dei consumatori la compagnia si è impegnata a rimborsare i biglietti per tutti i voli cancellati dal 3 giugno in poi, con una procedura automatica. Impegno anche di Volotea

4′ di lettura

Pressata dall’Antitrust, Alitalia ha preso l’impegno di rimborsare ai clienti che lo chiederanno i biglietti per i voli cancellati dopo il 3 giugno. Saranno messi a disposizione dei consumatori canali di comunicazione più rapidi, anche attraverso internet o le agenzie di viaggio, per evitare le lunghe attese al telefono del call center. L’impegno è stato assunto nell’ambito dell’indagine aperta dall’Autorità della concorrenza in seguito alle denunce di consumatori. Analoghi impegni assunti dalla low cost spagnola Volotea.

L’indagine prosegue

L’indagine principale nei confronti delle due compagnie prosegue per accertare se hanno attuato pratiche commerciali scorrette. Ma con questa intesa l’Antitrust ha deciso di non adottare misure cautelari né di imporre obblighi a conclusione di due sub-procedimenti nei confronti di Alitalia e di Volotea.

Le accuse dei consumatori

I sub-procedimenti erano stati aperti per due motivi, secondo le denunce dei consumatori. Il primo è aver venduto biglietti per voli che _ secondo le denunce _ le compagnie già sapevano che non sarebbero stati fatti a causa delle restrizioni per il Coronavirus offrendo poi, anziché il rimborso, solo voucher in sostituzione dei biglietti dei voli cancellati, da utilizzare entro 12 mesi (ora elevati a 18 mesi con la legge di conversione di un decreto legge). Invece il regolamento comunitario sui diritti dei passeggeri stabilisce che il passeggero ha in ogni caso diritto al rimborso, entro 7 giorni, se lo richiede (14 giorni per i pacchetti turistici). Il secondo motivo è la mancanza di assistenza, con difficoltà di comunicazione con le compagnie e lunghe attese al telefono.

Come si fa per avere il rimborso

Ecco come Alitalia rimborserà i passeggeri, secondo quanto fonti della compagnia hanno spiegato al Sole 24 Ore. I biglietti per i quali i passeggeri possono pretendere il rimborso immediato sono quelli per i voli che avrebbero dovuto essere fatti dal 3 giugno in poi, la data in cui è intervenuto l’Enac, su pressione dell’Unione europea, che ha contestato le norme sui voucher. Fino al 3 giugno i voli cancellati a causa dell restrizioni di viaggio per il Coronavirus _ spiega Alitalia _ sono coperti dalla norma del decreto Cura Italia.

Solo voucher per i voli cancellati da marzo al 2 giugno

Il decreto ha stabilito che a partire dall’11 marzo 2020 i biglietti per voli cancellati a causa della pandemia potevano essere sostituiti da voucher offerti in maniera uniltaerale dalle compagnie. Voucher della durata di 12 mesi, per ottenere in cambio altri biglietti. Solo alla scadenza dei 12 mesi i i passeggeri avrebbero diritto al rimborso in denaro del biglietto o voucher inutilizzato.

Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.