Borse europee in rosso, pesano boom di contagi e calo record del lavoro Ue

Borse europee in rosso, pesano boom di contagi e calo record del lavoro Ue

Rispetto al secondo trimestre del 2019, stima ancora Eurostat, l’occupazione nel periodo aprile-giugno 2020 cala del 2,9% nell’Eurozona e del 2,7% nell’Ue (+0,4% per entrambe le aree nel primo trimestre): anche in questo caso si tratta delle flessioni più marcate di sempre.

Nel secondo trimestre dell’anno, ancora segnato in molti Stati membri dalle misure di contenimento del Covid-19, il Pil dell’Eurozona segna un calo del 12,1% sul trimestre precedente e del 15% su anno. Lo indica Eurostat confermando le stime flash diffuse il 31 luglio. Nell’Ue il Pil nel secondo trimestre risulta in calo dell’11,7% congiunturale e del 14,1% tendenziale. Eurostat annota che si tratta di gran lunga delle flessioni piu’ nette dall’inizio delle serie storiche, anno 1995.

A Piazza Affari realizzi sulle banche

In attesa della batteria di dati macro Usa del pomeriggio i mercati – in un clima di negoziazione tipicamente estivo – fanno i conti con due grandi incognite: l’approvazione di un nuovo pacchetto di aiuti all’economia (in stallo al Congresso) e i colloqui con la Cina, in agenda per il week end, per la verifica dell’attuazione degli accordi commerciali.A Piazza Affari realizzi sul settore bancario, a partire da Banco Bpm e da Unicredit.

Giù anche Saipem e Atlantia: il premier Conte ha ricordato che la procedura per la revoca della concessione di Aspi resterà aperto fino a quando non si troverà un’intesa. Moncler, Prysmian e Diasorin viaggiano sopra la parità. Petrolio in calo con Brent ottobre sotto i 45 dollari al barile e Wti settembre sotto i 42 dollari. Sul fronte valutario, biglietto verde ancora sotto pressione: l’euro a 1,18 dollari.

Lo spread resta sotto i 150 punti

In rialzo lo spread tra BTp e Bund. Il differenziale di rendimento tra il BTp decennale benchmark (IT0005413171) e il Bund tedesco di pari durata segna un valore di 148 punti base, tre in più rispetto alla chiusura del 13 agosto. Prosegue, inoltre, il trend rialzista del rendimento del BTp decennale benchmark, che si attesta all’1,09% rispetto all’1,08% della vigilia.

Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.