I telescopi dell Eso hanno “catturato” una farfalla spaziale

I telescopi dell Eso hanno “catturato” una farfalla spaziale

Uno zoom su una nebulosa planetaria davvero spettacolare: Ngc 2899, appena ritratta in tutto il suo splendore dal Very Large Telescope dell’Eso

Il Very Large Telescope dell’Eso, situato nel deserto di Atacama (in Cile) ci regala una ripresa spettacolare di Ngc 2899: una nebulosa planetaria a forma di farfalla, qui con un livello di dettaglio senza precedenti. Il segreto è uno degli strumenti in dotazione all’osservatorio, il cosiddetto Fors, capace di raccogliere immagini ad altissima risoluzione.

Perché l’oggetto ha proprio questa sagoma? Molto probabilmente perché, spiegano gli astronomi, la nebulosa possiede due stelle centrali che interferiscono con il flusso di gas che le avvolge, conferendo all’insieme un aspetto simmetrico che ricorda, appunto, le ali di una farfalla. Si tratta di un fenomeno piuttosto raro, che potete ammirare e approfondire in questo video, diffuso in questi giorni dall’Eso. 

(Credit video: Eso)

Potrebbe interessarti anche

Read More

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.